Guida al Cashback

 

In questa pagina sono descritti i Termini e le Condizioni, nonché le modalità operative per partecipare all’iniziativa “Cashback” (di seguito, definito anche “Programma”). Se vuoi aderire all’iniziativa, ti invitiamo a leggere attentamente tutte le informazioni qui fornite, così da assicurarti di avere i requisiti necessari e di avere compreso come funziona la partecipazione nelle varie fasi del Programma.

 

Il Cashback è aperto solamente a persone fisiche maggiorenni e residenti in Italia. Per partecipare al Programma, confermi di avere letto l’informativa privacy e dichiari, ai sensi e per gli effetti degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000 e consapevole delle sanzioni penali e della decadenza dai benefici eventualmente conseguiti in  caso di dichiarazioni mendaci (artt. 75 e 76 dello stesso DPR 445/2000):

a)      di essere maggiorenne;

b)     di essere residente in Italia;

c)      di registrare e utilizzare per il Programma tuoi strumenti di pagamento elettronici esclusivamente per acquisti effettuati a titolo privato (cioè fuori dall’ambito di qualsiasi attività d’impresa, arte o professione);

d)     di essere consapevole di dover possedere tutti i requisiti autodichiarati sino al momento della maturazione del diritto al rimborso, pena la decadenza dal diritto allo stesso e con l’obbligo di procedere alla cancellazione dal Programma se perdi uno dei requisiti autodichiarati.

 

 

 

INDICE

         Cos'è il Cashback?

         Chi sono i soggetti coinvolti?

         Quando inizia il Programma e quanto dura?

         Come si aderisce al Programma?

         Quali strumenti di pagamento elettronici sono inclusi?

         Come funziona il Programma?

       Rimborso percentuale (“Cashback ed Extra Cashback di Natale”)

       Rimborso speciale (“Super Cashback”)

         Come e quando sono erogati i rimborsi?

         Recesso, sospensione ed esclusione dal Programma

         Assistenza e reclami

         Per saperne di più

 

 

 

 

 

 

Cos'è il Cashback?

 

Il Cashback è una delle iniziative del Piano Italia Cashless previste dalla Legge di Bilancio 2020 (art. 1, commi da 288 a 290, legge del 27 dicembre 2019, n. 160, come successivamente modificata e integrata) e dal Decreto 24 novembre 2020, n. 156 emesso dal Ministro dell’Economia e delle Finanze

Il Cashback ti offre la possibilità di ottenere un rimborso in denaro in base agli acquisti effettuati, entro un certo periodo e a titolo privato, con strumenti di pagamento elettronici. Il “Cashback” si applica solo agli acquisti realizzati tramite dispositivi fisici presso gli Esercenti che partecipano al Programma sul territorio nazionale (vedi paragrafo “Chi sono i soggetti coinvolti?”).

 

Pertanto, sono esclusi dal Programma:

 

-        tutti i pagamenti effettuati online (es. e-commerce, etc.);

-        tutti i pagamenti effettuati per acquisti nell’ambito di qualsiasi attività d'impresa, arte o professione; 

-        tutti i pagamenti effettuati per acquisti presso gli Esercenti che non dispongono di un “Acquirer Convenzionato” (vedi paragrafo “Chi sono i soggetti coinvolti?”) per partecipare al Programma; 

-        tutti i pagamenti per acquisti effettuati fuori dal territorio nazionale, ivi inclusi la Repubblica di San Marino e lo Stato della Città del Vaticano;

-        le operazioni eseguite presso gli sportelli ATM (es. prelievi, ricariche telefoniche, etc.);

-        i bonifici effettuati tramite SDD (Sepa Direct Debit), cioè gli addebiti diretti su conto corrente;

-        le operazioni relative a pagamenti ricorrenti, con addebito su carta o su conto corrente;

-        ogni altra operazione che non risulti compresa ai sensi del Decreto 24 novembre 2020, n.156 emesso dal Ministro dell’Economia e delle Finanze.

 

 

Chi sono i soggetti coinvolti?

 

         L’Aderente: la persona fisica maggiorenne, residente in Italia, che partecipa al Programma.

         L’Esercente: il soggetto che svolge attività  di  vendita di beni e di prestazione di servizi presso il quale l’Aderente effettua acquisti utilizzando uno Strumento di Pagamento elettronici e tramite un Acquirer Convenzionato.

         L’Acquirer Convenzionato: il soggetto che ha concluso un accordo con l’Esercente per l’utilizzo di dispositivi di accettazione di strumenti di pagamento elettronici e che ha sottoscritto una convenzione con la società PagoPA S.p.A. per partecipare al Programma.

         L’Issuer Convenzionato: il soggetto che emette lo strumento di pagamento elettronico scelto dall’Aderente per partecipare al Programma e che ha sottoscritto una convenzione con la società PagoPA S.p.A. per potere mettere a disposizione dei propri clienti, in alternativa all’App IO, un sistema per adesione al Programma

         PagoPA S.p.A.: la Società (con sede legale in Roma, Piazza Colonna, n. 370, C.F. e P.I. 15376371009) incaricata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze per lo sviluppo e la gestione della piattaforma tecnologica alla base del Programma.

         Consap S.p.A.: la Società (con sede legale in Roma, via Yser, n. 14, C.F. e P.I. IT04570621005) incaricata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze per l’erogazione dei rimborsi e per la gestione dei relativi reclami e contenziosi.

 

 

Quando inizia il Programma e quanto dura?

 

Il Cashback si articola in quattro periodi. Il primo periodo sperimentale, detto “Extra Cashback di Natale”, inizia l’8 dicembre 2020 e termina il 31 dicembre 2020. Successivamente, a partire dal 1° gennaio 2021, sono previsti tre ulteriori periodi della durata di sei mesi ciascuno, come riportato nella tabella sottostante. 

 

Periodi del Programma

Durata

Periodo sperimentale (Extra Cashback di Natale)

dall’8 dicembre 2020  al 31 dicembre 2020

1°Semestre

dal 1° gennaio 2021 al 30 giugno 2021

2° Semestre

dal 1° luglio 2021 al 31 dicembre 2021

3° Semestre

dal 1° gennaio 2022 al 30 giugno 2022

 

Maggiori dettagli sulle modalità di partecipazione relative a ciascun periodo sono consultabili al paragrafo “Come Funziona?”.

 

 

Come si aderisce al Programma?

La partecipazione al Programma avviene esclusivamente su base volontaria. Se hai compiuto i 18 anni e risiedi in Italia, ecco come aderire al “Cashback”:

1)      Scegli il sistema tramite cui registrarti

Per partecipare:

         accedi al servizio tramite l’app IO, dopo aver scaricato e installato l’applicazione sul tuo smartphone o tablet compatibile

Vai sul sito di IO per maggiori informazioni

 

         oppure registrati sugli altri sistemi messi a disposizione dagliIssuer Convenzionati”, cioè dai soggetti che emettono gli Strumenti di Pagamento elettronici che hai scelto per partecipare all’iniziativa e che hanno sottoscritto una convenzione con PagoPa S.p.A.

Vedi qui l’elenco degli Issuer Convenzionati

 

2)      Accetta i Termini e le Condizioni e dichiara di avere i requisiti per partecipare

 

Al momento dell’adesione:

         confermi di avere letto l’informativa privacy, questa Guida e di avere compreso e accettato tutti i Termini e le Condizioni per partecipare all’iniziativa;

         dichiari, ai sensi e per gli effetti degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000 e consapevole delle sanzioni penali e della decadenza dai benefici eventualmente conseguiti in caso di dichiarazioni mendaci (artt. 75 e 76 dello stesso DPR 445/2000);

a)      di essere maggiorenne;

b)     di essere residente in Italia;

c)      di registrare e utilizzare per il Programma tuoi strumenti di pagamento elettronici esclusivamente per acquisti effettuati a titolo privato (cioè fuori dall’ambito di qualsiasi attività d’impresa, arte o professione).

d)     di essere consapevole di dover possedere tutti i requisiti autodichiarati sino al momento della maturazione del diritto al rimborso, pena la decadenza dal diritto allo stesso e con l’obbligo di procedere alla cancellazione dal Programma se perdi uno dei requisiti autodichiarati.

 

 

3) Inserisci i dati richiesti

 

Per partecipare, ti serve fornire:

         il tuo Codice Fiscale*

         gli estremi identificativi di uno o più Strumenti di Pagamento elettronici che utilizzerai ai fini del Programma

         il codice IBAN a te intestato per l’erogazione dei rimborsi tramite bonifico.

*Nota: nel caso di registrazione al Cashback tramite l’App IO, il Codice Fiscale sarà ricavato in automatico dall'identità digitale SPID o dalla Carta d’Identità Elettronica (CIE) con cui hai effettuato il primo login all’App; non sarà quindi necessario reinserirlo manualmente.

SOLO gli acquisti effettuati tramite uno strumento di pagamento elettronico su cui, in seguito all’adesione, hai esplicitamente attivato il Cashback ti permetteranno di partecipare al Programma.

Attenzione: Per alcune tipologie di carte di pagamento ti potrebbe essere richiesto di inserire manualmente il codice della tua carta (PAN): verifica di averlo inserito correttamente prima di procedere. Diversamente, le transazioni effettuate con quella carta non potranno essere conteggiate ai fini della tua partecipazione al Cashback.

Il calcolo delle transazioni necessarie per ottenere il rimborso ha inizio, per ciascun Periodo del Programma, al momento del primo acquisto che effettuerai con lo strumento di pagamento registrato.

 

NOTA BENE:

  1. La registrazione di uno strumento di pagamento - sull’App IO o sugli altri sistemi messi a disposizione dagli Issuer Convenzionati - richiede dei tempi tecnici per essere operativa e consentire, quindi, l’acquisizione delle transazioni eseguite con tale Strumento ai fini del Programma. In particolare, quando registri uno strumento di pagamento all’interno dell’App IO, questo è attivo dal giorno stesso ma saranno conteggiati come validi per il Cashback gli acquisti effettuati a partire dalle ore 00:01 del giorno seguente all’attivazione.  
  2. Affinché una tua transazione possa essere acquisita ai fini del Programma, è necessario che l’Esercente abbia concluso un accordo con un “Acquirer Convenzionato” per la gestione dei pagamenti con strumenti di pagamento elettronici. Quindi, prima di eseguire un pagamento, chiedi all’Esercente presso il quale effettui i tuoi acquisti se partecipa al Cashback.
  3. Le tue transazioni sono acquisite dal Programma dopo essere state contabilizzate dagli operatori di pagamento. Per questo motivo, potrebbero essere necessari fino a 3 giorni lavorativi (successivi al pagamento) prima di poter visualizzare una transazione eseguita con lo Strumento di Pagamento che hai registrato ai fini del Cashback.

 

 

Quali strumenti di pagamento elettronici sono inclusi?

 

Partecipano al Cashback le transazioni effettuate tramite POS fisici o altri dispositivi fisici di accettazione di pagamenti, con:

         carte di credito;

         carte di debito su circuiti internazionali e su circuito PagoBANCOMAT;

         carte prepagate;

         le cosiddette carte fedeltà, ovvero carte e app di pagamento connesse a circuiti privativi e/o a spendibilità limitata (esclusi, quindi, quelli solo per accumulo punti);

         app di pagamento, come ad esempio Satispay o BANCOMAT Pay;

         altri sistemi di pagamento, come ad esempio Google Pay e Apple Pay (a partire dal 2021).

 

Nota bene: All’avvio del Programma, alcuni strumenti di pagamento elettronici che utilizzi potrebbero NON essere registrabili da subito, seppur inclusi nelle categorie di cui sopra. Questo potrebbe dipendere dai tempi tecnici necessari per rendere operativi gli strumenti di pagamento elettronici nell’ambito del Cashback.

Verifica quali carte e app di pagamento puoi già attivare

 

Come funziona il Programma?

La partecipazione al Cashback prevede due tipologie di rimborso:

 

  1. un rimborso in misura percentuale (“Cashback ”) per ogni transazione eseguita con uno Strumento di Pagamento elettronico registrato per l’adesione del Programma; questa tipologia di rimborso è prevista, a condizioni diverse, rispettivamente nel Periodo Sperimentale (Extra Cashback di Natale) e nei tre Semestri successivi.
  2. un rimborso speciale (“Super Cashback”) di tipo forfettario erogato sulla base di una graduatoria che tiene conto del numero di transazioni effettuate entro un dato Periodo del Programma con gli Strumenti di Pagamento elettronici registrati; questa tipologia di rimborso NON è prevista per il Periodo Sperimentale (Extra Cashback di Natale).

 

NOTA BENE: Al termine di ciascun Periodo, si conclude il conteggio delle transazioni che ti consentono di ottenere i relativi rimborsi. Pertanto, tale conteggio riparte da zero all’avvio del Periodo successivo.

 

Qui di seguito ti spieghiamo come funzionano nel dettaglio le due tipologie di rimborso:

 

a)    Rimborso percentuale (“Cashback”)

In base al Periodo di riferimento, per accedere a questo tipo di rimborso devi effettuare un numero minimo di transazioni con gli strumenti di pagamento elettronici preventivamente registrati ai fini del Programma.

 

         Nel Periodo Sperimentale (Extra Cashback di Natale), il numero minimo è di 10 transazioni.

         Per ciascuno dei tre Semestri successivi, il numero minimo è di 50 transazioni.

 

Il rimborso è pari al 10% dell’importo di ogni transazione ed è calcolato sulla base del valore complessivo delle transazioni effettuate durante il Periodo di riferimento e rilevanti ai fini del Programma. Per le transazioni non è previsto un importo minimo, ma le transazioni di importo superiore a 150 euro concorrono, ai fini della partecipazione al Programma, fino all’importo massimo di 150 euro. Per ogni singola transazione, quindi, il limite di rimborso ottenibile è pari a 15. In ogni caso la quantificazione del rimborso è determinata su un valore complessivo delle transazioni mai superiore a € 1.500,00 nel singolo Periodo.

 

Ad esempio:

         Se hai effettuato una transazione di 700, tale spesa sarà considerata rilevante  ai fini del calcolo del rimborso nel limite di € 150, quindi al massimo ti darà diritto a un rimborso di € 15 (ossia il 10% di € 150).

         Se, al termine del periodo di riferimento, avrai totalizzato oltre 50 transazioni che, tenuto conto dell’importo massimo di € 150, abbiano determinato un importo di spesa complessivo di 2.400, tale importo sarà considerato utile ai fini del calcolo del rimborso nel limite di 1.500. Pertanto, in questo caso, avrai diritto ad ottenere un rimborso pari a 150€ (ossia il 10% di € 1.500).

 

 

b)    Rimborso speciale (“Super Cashback”)

In aggiunta al rimborso percentuale sopra descritto, i primi 100.000 Aderenti che - nel singolo periodo del Programma (ad eccezione del periodo sperimentale con l’Extra Cashback di Natale) - abbiano totalizzato il maggior numero di transazioni regolate con Strumenti di Pagamento elettronico hanno diritto a un rimborso speciale di tipo forfettario (il cosiddetto “Super Cashback”) pari a € 1.500,00.

 

ATTENZIONE: Se più Aderenti si collocano a pari merito nella graduatoria per ottenere il “Super Cashback”, avrà priorità l’Aderente che per primo, in base alla marca temporale dell’ultima transazione, abbia totalizzato il numero di transazioni utili per l’ingresso in graduatoria. 

 

Ad esempio: l’Aderente n.99.999° ha effettuato 123 transazioni valide ai fini del Cashback. Un Aderente, che compie 122 transazioni, si posizionerebbe a pari merito con altri Aderenti che hanno effettuato 122 transazioni. Sarà quindi il primo di questi che, in ordine di tempo, ha effettuato la 122^ transazione ad entrare in graduatoria alla posizione 100.000 e ad avere diritto a ricevere il “Super Cashback”.

 

Al termine di ogni periodo di riferimento, il conteggio del numero di transazioni riparte da zero per ognuno degli Aderenti. Se hai già maturato il diritto a un “Super Cashback” durante un Semestre, puoi comunque provare a ottenere un ulteriore “Super Cashback” nei Semestri successivi del Programma.

 

Periodi del Programma

Tipologia di rimborso

Periodo sperimentale (08-31 dicembre 2020)

Percentuale: Extra Cashback di Natale del 10% per un minimo di 10 transazioni

1° Semestre (1° gennaio 2021 – 30 giugno 2021)

Percentuale: Cashback del 10% per un minimo di 50 transazioni a periodo

 

Speciale: Super Cashback di € 1500, se tra i primi 100.000 Aderenti con il maggior numero di transazioni nel periodo.

2° Semestre (1° luglio 2021 – 31 dicembre 2021)

3° Semestre (1° gennaio 2022 – 30 giugno 2022)

 

 

Come e quando sono erogati i rimborsi?

 

L’erogazione dei rimborsi da parte di Consap S.p.A. avviene tramite bonifico sul codice IBAN a te intestato, che hai indicato al momento dell’adesione al Programma o successivamente, e comunque entro e non oltre la scadenza di ciascun periodo di riferimento.

Con l’inserimento dell’IBAN, autorizzi l'istituto ove è radicato il tuo conto a comunicare i dati necessari per verificare se il Codice Fiscale da te fornito corrisponda ad almeno un intestatario del codice IBAN indicato o a un conto di sistema. Maggiori informazioni sui dati trattati sono disponibili nell’Informativa Privacy.

Con l'inserimento dell’IBAN, ti assumi ogni responsabilità accettando che, nel caso in cui l’IBAN non dovesse essere a te riconducibile, potrebbero non esserti accreditati gli importi relativi ai rimborsi maturati.

 

Nella tabella qui di seguito sono indicati i mesi in cui la società Consap S.p.A. provvederà all’erogazione dei rimborsi maturati dagli Aderenti per ciascuno dei periodi del Programma:

 

Periodi del Programma

Mesi di erogazione del rimborso

Periodo sperimentale “Extra Cashback di Natale”  (08-31 dicembre 2020)

febbraio 2021

1° Semestre

(1° gennaio 2021 – 30 giugno 2021)

Entro 60 giorni dal termine del periodo

2° Semestre

(1° luglio 2021 – 31 dicembre 2021)

Entro 60 giorni dal termine del periodo

3° Semestre

(1° gennaio 2022 – 30 giugno 2022)

Entro 60 giorni dal termine del periodo

 

Nota: Nel caso in cui l’importo totale dei rimborsi dovuti agli Aderenti dovesse superare il limite massimo delle risorse stanziate dalla legge per il Programma per il periodo di riferimento, l’ammontare dei rimborsi sarà proporzionalmente ridotto per ciascun Aderente.

 

 

 

Recesso, sospensione ed esclusione dal Programma

 

In qualsiasi momento, puoi recedere dal Programma, disattivando il relativo servizio all’interno dell’App IO o dei sistemi messi a disposizione dall’Issuer Convenzionato (in questo caso, dovrai aver precedentemente disattivato il Cashback sugli eventuali Strumenti di Pagamento elettronici attivati presso altri canali o Issuer). La cancellazione dal Programma comporta la perdita del diritto a concorrere all’assegnazione dei rimborsi per il periodo di riferimento - inclusi quelli maturati e non ancora accreditati - nonché la cancellazione di tutti i dati personali inerenti il Programma, salvo che sussistano altre basi giuridiche al trattamento, ivi inclusa quella di fare fronte a eventuali contestazioni o contenziosi. Restano salvi i rimborsi già corrisposti. Potrai riattivare il servizio e partecipare di nuovo al Programma in qualsiasi momento.

 

In qualsiasi momento, inoltre, puoi sospendere la raccolta dei dati relativi alle operazioni di pagamento riferita a tutti o solo ad alcuni degli Strumenti di Pagamento elettronici precedentemente registrati per partecipare al Programma e/o cancellare uno o più Strumenti di Pagamento elettronici tra quelli registrati, mantenendo al contempo l’adesione al Programma finché non espliciti la volontà di recedere dal Programma, cancellandoti dallo stesso come indicato al paragrafo precedente. Le transazioni effettuate con uno Strumento di Pagamento sospeso o cancellato non vengono considerate ai fini del Programma.

 

Nota bene: Se scegli di cancellare o sospendere anche solo temporaneamente uno Strumento di Pagamento precedentemente registrato, la disattivazione o la sospensione della raccolta delle transazioni su quello strumento si intende effettiva a partire dal giorno successivo; pertanto, continueranno a essere conteggiate eventuali transazioni effettuate nell’arco della giornata. Solo a partire dalle ore 00:01 del giorno seguente alla disattivazione o sospensione, i tuoi acquisti effettuati con quello stesso Strumento non saranno più validi ai fini del Cashback.

 

In caso di recesso dal Programma, qualora non volessi ottenere il rimborso maturato, ma non ancora accreditato sul tuo IBAN, potrai impedirne l’erogazione recedendo dal Programma entro 5 giorni dalla fine di ciascun periodo di riferimento. Restano salvi i rimborsi che ti sono già stati accreditati in precedenza.  

 

Salvo ogni altro rimedio, un Aderente può essere escluso in ogni momento dal Programma qualora vi sia fondato motivo di ritenere che lo stesso non sia in possesso dei requisiti, oppure questi siano venuti meno in qualsiasi momento anche a seguito di controlli, oppure in ogni altro caso in cui l’Aderente non rispetti i Termini e le Condizioni di partecipazione al Programma descritti in questa Guida. Si applicano le sanzioni previste dalla legge nel caso di dichiarazioni fraudolente o mendaci.

 

Assistenza e reclami

 

Per tutta la durata della tua partecipazione al Programma, è tuo onere verificare che siano correttamente acquisite ai fini del Cashback le transazioni per gli acquisti effettuati con i Sistemi di Pagamento elettronici registrati sull’app IO o tramite i sistemi messi a disposizione degli Issuer Convenzionati, l’importo dei rimborsi maturati e il relativo accredito degli stessi.  Sull’app IO potrai visualizzare lo storico delle transazioni effettuate e dei relativi rimborsi maturati, oltre alla tua posizione in graduatoria per ottenere il rimborso speciale (“Super Cashback”).

 

Puoi rivolgerti a PagoPA S.p.A. - utilizzando l’apposita funzione di assistenza disponibile direttamente nell’app IO - per ricevere:

-        assistenza tecnica per l’adesione al Programma tramite l’app IO;

-        assistenza in caso di mancata visualizzazione sull’app IO delle transazioni effettuate nell’ambito del Programma con gli Strumenti di Pagamento elettronici registrati ai fini del Cashback.

 

Rivolgiti al tuo Issuer Convenzionato (cioè il soggetto che ha emesso lo Strumento di Pagamento elettronico tramite cui hai aderito al Cashback), utilizzando i canali di assistenza da lui indicati per ricevere:

-        assistenza tecnica per l’adesione al Programma tramite i canali messi a tua disposizione dallo stesso Issuer Convenzionato;

-        assistenza relativa alle transazioni effettuate nell’ambito del Programma, con gli Strumenti di Pagamento elettronici registrati sui sistemi messi a tua disposizione dallo stesso Issuer Convenzionato.

 

Per ogni altra esigenza di assistenza relativa alle singole operazioni di pagamento - anche se effettuate tramite gli Strumenti di Pagamento elettronici registrati ai fini del Programma - dovrai comunque contattare l’Issuer Convenzionato e/o il circuito della carta e/o il titolare del servizio di pagamento che ti ha fornito lo Strumento di Pagamento elettronico utilizzato per quella transazione.

 

In caso di mancato o inesatto accredito dei rimborsi previsti dal Programma, potrai presentare reclamo a Consap S.p.A. entro 120 giorni successivi all’ultimo giorno del mese nel quale è previsto il pagamento, mediante invio dell’apposito modulo debitamente compilato e sottoscritto, unitamente agli allegati richiesti, che sarà disponibile online sul sito www.consap.it.

Consap S.p.A. ti fornirà un riscontro motivato entro 30 giorni dalla data di ricezione del reclamo, e in caso di accoglimento, disporrà il pagamento dovuto.

II procedimento di reclamo descritto è volontario e non costituisce modalità alternativa di soddisfacimento della condizione di procedibilità dell’azione giudiziaria eventualmente prevista dalla legge.

 

*             *             *

 

Per saperne di più

 

         Legge 27 dicembre 2019, n. 160 -  art. 1, commi 288 e 289 (previsione del riconoscimento del diritto a un rimborso in denaro per le persone fisiche maggiorenni residenti nel territorio dello Stato, che fuori dall’esercizio di attività di impresa, arte o professione, effettuano abitualmente acquisti con strumenti di pagamento elettronici da soggetti che svolgono attività di vendita di beni e di prestazione di servizi).

 

         Decreto 24 novembre 2020, n. 156 emesso dal Ministro dell’Economia e delle Finanze

 

         Per maggiori info su come partecipare al Cashback con l’app IO: io.italia.it/cashback

 

 

 

*             *             *

 

 

 

Ministero dell’economia e delle finanze

 

Programma Cashback

 

Informativa sul trattamento dei dati personali

(art. 13 e 14 del Regolamento UE 679/2016)

 

La presente informativa descrive le modalità del trattamento dei dati personali di coloro che partecipano al Programma Cashback (Aderenti), ed è resa ai sensi degli artt. 13 e 14 del Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati n. 679/2016 (di seguito “RGPD”).

 

INFORMATIVA SINTETICA

 

Il Titolare del trattamento dei dati personali è il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF), che si avvale di PagoPA S.p.A. e Consap S.p.A., società partecipate dallo Stato, in qualità di Responsabili del trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 28 del RGPD) per lo svolgimento delle attività necessarie a garantire la partecipazione degli Aderenti al Programma e la puntuale erogazione dei rimborsi in loro favore, nonché a consentire      la gestione di eventuali reclami e/o del contenzioso derivante dalla partecipazione al Programma.

Al fine di partecipare al Programma Cashback ed ottenere i rimborsi in denaro per gli acquisti effettuati utilizzando strumenti di pagamento elettronici su dispositivi fisici, è necessario che l’Aderente conferisca i propri dati mediante la registrazione sull’App IO, ovvero sui canali alternativi messi a disposizione dai fornitori di strumenti di pagamento elettronici (c.d. Issuer Convenzionati), quali istituti bancari, postali e altri soggetti che emettono tali strumenti, come definiti dall’art. 1, comma 1, lett. g) del Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze, 24 novembre 2020, n. 156 del (GU n.296 del 28-11-2020).

L’adesione al Programma è volontaria e il rifiuto dell’Aderente di fornire i dati richiesti (dati anagrafici identificativi, codice fiscale, gli estremi dello strumento di pagamento, IBAN) comporta l’impossibilità di partecipare al Programma e  di ottenere i rimborsi.

Ai fini dell’eventuale presentazione di un reclamo, è necessario che l’Aderente conferisca i propri dati attraverso il Portale dedicato raggiungibile da sito internet di Consap; in caso di contenzioso, i dati personali saranno trattati ai fini della difesa in giudizio.

Si ricorda che l’omissione e/o l’indicazione non veritiera dei dati e delle informazioni può comportare sanzioni amministrative e penali.

I dati sono trattati con strumenti automatizzati e sono protetti da misure adeguate a tutela dei diritti, delle libertà e dei legittimi interessi degli Aderenti. E’ espressamente escluso qualsiasi trattamento a scopo di profitto o di profilazione.    

L’Aderente può in qualsiasi momento  recedere dal Programma (tramite App IO o altro sistema degli Issuer Convenzionati), con conseguente cancellazione dei dati relativi alla propria adesione.

Potrebbe essere previsto l’invio di notifiche push tramite l’App IO; queste ultime possono essere disabilitate anche al momento dell’installazione della suddetta App. In ogni caso le notifiche push possono essere disabilitate nella sezione Servizi dell’App IO o tramite le impostazioni del dispositivo mobile.    

Di seguito, sono esposte tutte le informazioni più dettagliate sulle modalità del trattamento, nonché quelle utili per l’esercizio dei diritti dell’interessato previste dal RGPD.

            INFORMATIVA ESTESA      

 

Informativa sul trattamento dei dati personali nell’ambito del Programma Cashback

(art. 13 e 14 del Regolamento UE 679/2016)

 

Dati di contatto del Titolare del trattamento

Titolare del trattamento dei dati personali è Il Ministero dell’Economia e delle Finanze - Dipartimento del Tesoro (di seguito, anche solo “MEF” o “Titolare”), con sede in Roma, in via XX Settembre n. 97.

I dati di contatto del Titolare sono:

      Pec: dipartimento.tesoro@pec.mef.gov.it       

      Email: privacy.dt@mef.gov.it    

 

Dati di contatto del Responsabile della Protezione Dati (RPD)

I dati di contatto del Responsabile della Protezione Dati del Ministero dell’Economia e delle Finanze sono:

      E-mail: responsabileprotezionedati@mef.gov.it

 

Finalità del trattamento

I dati oggetto del trattamento sono trattati dal Ministero dell’Economia e delle Finanze per le finalità connesse, collegate e strumentali allo svolgimento del Programma Cashback, con particolare riguardo al riconoscimento e all’erogazione dei rimborsi, secondo quanto disposto dall’art. 1, commi da 288 a 290, legge del 27 dicembre 2019, n. 160 nel rispetto dei criteri stabiliti con D.M. 24 novembre 2020, n. 156 del Ministero dell’Economia e delle Finanze (GU n.296 del 28-11-2020) (“Decreto”).

I dati personali dell’Aderente possono essere altresì trattati per la gestione degli eventuali reclami, nonché per la difesa in giudizio in caso di contenzioso.    

La veridicità dei dati e delle informazioni fornite dall’aderente può essere oggetto di controlli anche a campione ai sensi di legge.

Con l’inserimento dell’IBAN, l’Aderente autorizza l’istituto ove è radicato il proprio conto a comunicare a PagoPa S.p.A., per conto del Ministero, i dati necessari a verificare se il codice fiscale fornito corrisponda all’intestatario del codice IBAN indicato (o ad almeno uno dei cointestatari) o a un conto di sistema.

La veridicità dei dati e delle informazioni fornite dall’aderente può essere oggetto di controlli anche a campione ai sensi della normativa vigente.

Il Titolare può effettuare analisi in forma aggregata e statistiche sull’attuazione del Programma trattando, anche i dati personali degli Aderenti relativi alla partecipazione al Programma, al numero e al valore delle transazioni effettuate, nonché ai rimborsi erogati, nel rispetto delle “Regole deontologiche per trattamenti a fini statistici o di ricerca scientifica effettuati nell’ambito del Sistema Statistico nazionale”, e dei tempi di conservazione dei dati personali previsti dal citato Decreto.        

 

Base giuridica del trattamento

Il Trattamento dei dati è necessario per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico, di cui è investito il Titolare.

Infatti, l’art. 1, comma 289, legge del 27 dicembre 2019, n. 160 ha demandato al Ministero dell’Economia e delle Finanza, sentito il Garante per la protezione dei dati personali, l’emanazione di uno o più      decreti al fine di stabilire le  condizioni e le modalità  attuative  delle disposizioni di cui ai commi 288, 289-bis e 289-ter del medesimo articolo.

Il Decreto ha disciplinato le modalità di effettuazione delle richieste di partecipazione al Programma da parte degli Aderenti e di attribuzione del rimborso.

I dati personali sono, dunque, trattati dal Ministero dell’Economia e delle Finanze nell'esecuzione dei propri compiti di interesse pubblico o comunque connessi all'esercizio dei pubblici poteri di cui è investito, ivi inclusa la verifica della sussistenza dei requisiti di legge previsti ai fini della partecipazione al Programma.

 

Modalità di trattamento

I dati personali sono trattati e conservati nel rispetto dei principi previsti dall'articolo 5 del Regolamento (UE) n. 2016/679 (di seguito RGPD”) e, in particolare, alla luce dei principi di liceità, correttezza, trasparenza, minimizzazione, esattezza, integrità e riservatezza.

Sono trattati esclusivamente per le finalità di cui alla presente informativa e per un periodo di tempo non superiore al conseguimento delle stesse e comunque per il periodo previsto dalla legge.

Il trattamento è posto in essere con strumenti automatizzati; sono implementate misure adeguate a tutela dei diritti, delle libertà e dei legittimi interessi degli Aderenti. E’ espressamente escluso qualsiasi trattamento a scopo di profitto o di profilazione. 

Per garantire che i dati forniti vengano trattati in modo adeguato e conforme alla normativa sulla protezione dei dati, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha previsto l’adozione da parte dei responsabili del trattamento di idonee misure di sicurezza, organizzative, tecniche e fisiche, per tutelare le informazioni dall’alterazione, dalla distruzione, dalla perdita, dal furto e/o dall’utilizzo improprio o illegittimo.

In particolare, i dati trattati ai fini dell’individuazione delle transazioni rilevanti, necessari per la determinazione dei rimborsi previsti dal Decreto, non consentono di risalire alla denominazione dell’esercente o alla categoria merceologica cui le transazioni si riferiscono.

 

Responsabili del trattamento

Il Titolare ha nominato quali Responsabili del trattamento, ai sensi dell’art. 28 del RGPD, Pago P.A. S.p.A. e Consap S.p.A., società partecipate dallo Stato, di cui il Ministero dell’Economia e delle Finanze si avvale per la gestione del Programma, ognuna per i profili di propria competenza. Le predette nomine sono regolate da specifici accordi che impongono alle stesse – e agli eventuali sub-responsabili da queste nominati - l’adozione di misure di protezione dei dati adeguate a tutela dei diritti, delle libertà e dei legittimi interessi degli Aderenti.

I Responsabili del trattamento, che trattano i dati per lo svolgimento delle attività ad essi affidate dal Ministero, hanno cura di nominare e istruire debitamente i soggetti da loro incaricati, i fornitori di servizi e in generale i sub-responsabili di cui, a loro volta, si avvalgono.

 

Categorie di destinatari dei dati

I dati personali non sono oggetto di diffusione o cessione. Potranno essere comunicati a:

-        responsabili del trattamento, incluse PagoPA S.p.A. e Consap S.p.A. e eventuali sub-responsabili da queste nominati;

-        soggetti autorizzati al trattamento che operano sotto l’autorità diretta del titolare o del responsabile, per le finalità indicate dal Decreto;

-        soggetti cui i dati debbano essere comunicati in virtù di un obbligo previsto dalla legge, da un regolamento o dalla normativa comunitaria, ovvero per adempiere ad un ordine dell’Autorità Giudiziaria;

-        altri eventuali soggetti terzi, nei casi espressamente previsti dalla legge, ovvero ancora se la comunicazione si renda necessaria per la tutela delle ragioni del Ministero dell’Economia e delle Finanze in sede giudiziaria, nel rispetto delle vigenti disposizioni in materia di protezione dei dati personali.

                                   

          

Trasferimento dati fuori dall’UE

Per la gestione dell’App IO, utilizzata per il servizio Cashback e gestita da PagoPA S.p.A., la predetta Società si avvale, limitatamente allo svolgimento di alcune attività, di fornitori terzi che risiedono in paesi extra-UE (USA). Per lo svolgimento di alcune attività connesse alla gestione dei reclami attraverso il Portale dedicato, Consap S.p.A. si avvale di fornitori terzi che hanno la propria sede in Paesi extra-UE (USA).

In ogni caso, i Responsabili del trattamento si avvalgono esclusivamente di fornitori che adottano idonee garanzie, anche in forza di accordi contenenti clausole contrattuali standard o norme vincolanti di impresa, nel rispetto dei principi previsti dal RGPD.

È possibile richiedere copia delle misure adottate, o comunque informazioni al riguardo, contattando, rispettivamente, PagoPA S.p.A., all’indirizzo dpo@pagopa.it e Consap S.p.A., all’indirizzo rpd@consap.it.  

 

Tempi di conservazione dei dati

I dati degli Aderenti sono  trattati per il tempo strettamente necessario allo svolgimento delle attività previste dal Decreto.

I dati possono essere successivamente conservati per un arco di tempo non superiore al      perseguimento delle finalità per le quali sono trattati, come indicate dalla legge del 27 dicembre 2019, n. 160 e dal Decreto, e comunque per un periodo complessivamente non superiore a 10 anni.

Si precisa che      i dati relativi alle transazioni sono memorizzati solo per il tempo necessario all’emissione dei rimborsi previsti dal Decreto, nonché per le eventuali attività di gestione di reclami e/o del contenzioso innanzi all’Autorità giudiziaria.

La conservazione e l’archiviazione avvengono attraverso l’adozione di idonee misure destinate a rendere i dati personali incomprensibili a chiunque non sia autorizzato ad accedervi.

 

 

Diritti degli interessati

Gli interessati hanno il diritto di ottenere, nei casi previsti, l’accesso, la rettifica, la cancellazione dei propri dati personali e/o la limitazione del trattamento che li riguarda, ed hanno il diritto di ricevere una notifica in caso di rettifica, cancellazione o limitazione (artt. 15, 16, 17, 18, 19 del RGPD). Gli interessati hanno, altresì, il diritto di opporsi al trattamento necessario per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico e di contestare i trattamenti automatizzati legati all’assegnazione del Bonus e esprimere la propria opinione, sulla base di quanto previsto dalla normativa vigente (artt. 21 e 22 del RGPD).

I suddetti diritti possono essere azionati inviando una richiesta al Titolare al seguente indirizzo:                            

 

Diritti di reclamo

Gli interessati che ritengono che il trattamento dei dati personali loro riferiti avvenga in violazione di quanto previsto dal RGPD, hanno il diritto di proporre reclamo al Garante per la protezione dei dati personali, ai sensi dell’art. 77 del Regolamento UE 2016/679 e/o di adire le opportune sedi giudiziarie, ai sensi dell’art. 79.